Nella giornata odierna il Questore di Latina, su proposta del Dirigente del Commissariato di Cisterna, ha irrogato due provvedimenti di daspo a carico di altrettanti tifosi del Cisterna.

I due giovani, di anni 24 e anni 23, lo scorso 4 ottobre 2020 si erano recati con altri tifosi del Cisterna, a Norma, ove all'epoca dei fatti era in svolgimento l'incontro di calcio tra le squadre di Itri e di Cisterna, nonostante la partita, valida per il campionato di Eccellenza, dovesse disputarsi a porte chiuse per la normativa anticovid.

Il gruppo di ultras si posizionava a ridosso del campo sportivo e in prossimità di un terreno boschivo da dove i due giovani accendevano torce e fumogeni con pericolo di incendio per gli arbusti limitrofi e comunque pregiudicando la corretta gestione dell'ordine pubblico da parte delle Forze dell'Ordine.

I soggetti venivano ripresi nelle loro azioni dalla Polizia Scientifica e identificati successivamente in Commissariato.

I due, già denunciati in stato di libertà per il reato di accensioni ed esplosioni pericolose, sono incorsi ora nel provvedimento del Questore di interdizione per la durata di un anno ad assistere a qualsiasi incontro di calcio.