A novembre compirà 27 anni, due mesi prima dovrà comparire in Tribunale per rispondere dell'investimento che ha causato la morte di un giovane bracciante indiano.

Margherita S. è stata infatti rinviata a giudizio per omicidio colposo. Era il 20 aprile del 2018 quando la giovane apriliana, al volante della sua auto, secondo quanto ricostruito dai militari dell'arma del Comando stazione di Campoverde, avrebbe ignorato il semaforo di via Virgilio e, invece di rallentare e fermarsi, avrebbe tirato dritto travolgendo il bracciante che stava attraversando la carreggiata, probabilmente all'altezza delle strisce pedonali. Il giudice Cario ha disposto che la ragazza dovrà comparire in Tribunale il prossimo 15 settembre.