I funzionari dell'agenzia delle dogane e dei monopoli di Gaeta in servizio presso la Sezione Operativa Territoriale di Aprilia, nell'ambito delle attivita' di contrasto alle frodi in materia di IVA intracomunitaria e sulla base di una analisi dei rischi locali, hanno portato a termine una verifica nei confronti di una societa' di Latina operante nel settore della telefonia cellulare, scoprendo una evasione di imposta per circa due milioni di euro.

La societa' in questione e' risultata inesistente presso le sedi dichiarate e il rappresentante legale, di fatto, irreperibile.

La frode e' stata accertata tramite l'utilizzo delle indagini finanziarie e con la collaborazione delle autorita' doganali di altri Paesi unionali. Il legale rappresentante della ditta e' stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Latina.