Era un bersaglio facile l'abitazione presa di mira venerdì pomeriggio per il furto costato la vita a uno dei ladri in fuga. Quella di strada Trasversale non era solo una casa incustodita, ma è soprattutto l'appartamento di un'anziana donna che da oltre un mese è ricoverata per un brutto trauma subito in ambito domestico e le sta richiedendo una lunga degenza. Insomma, la banda di ladri di cui faceva parte Guido Fusser forse non aveva scelto per caso quella palazzina nelle campagne di Borgo Faiti alle porte di Latina: quando sono stati scoperti e costretti alla fuga, avevano quasi portato a termine il colpo, ma hanno preferito lasciare il bottino raccolto pur di assicurarsi la fuga. Una corsa rocambolesca che si è trasformata in tragedia per uno di loro, il 55enne di Aprilia.

In attesa delle disposizioni da parte della Procura sull'esame medico legale, in programma nei prossimi giorni per chiarire le cause del decesso e le condizioni in cui si trovava la vittima al momento dell'incidente, ieri gli investigatori della Questura hanno effettuato un nuovo e accurato sopralluogo nella casa finita al centro della tragedia per le operazioni di ricostruzione dei fatti.