Che la sconfitta subita l'altroieri dal Latina a Torre Annunziata avrebbe lasciato degli strascichi lo si poteva immaginare, ma non certo in questi termini. Il rapporto tra il presidente Terracciano e la tifoseria è arrivato ai minimi termini dopo quello che è accaduto nella serata di giovedì ed ha travalicato anche i confini del buon senso. Al rientro dalla fallimentare trasferta in Campani, infatti, la squadra è stata accolta da un drappello di tifosi per un comitato d'accoglienza tutt'altro che amichevole.

Il pullman affittato dalla società, attorno alle 20.15, è stato infatti assalito a calci e pugni, subendo anche un lieve danno al parabrezza. Nessun problema per giocatori, vertici societari e membri dello staff presenti a bordo, ma c'è voluto comunque l'intervento della polizia per consentire alla squadra di entrare all'interno dello stadio e poter scendere dopo diversi minuti in cui erano rimasti "ostaggio" del gruppo di tifosi in protesta.