In assenza di elementi schiaccianti è stato classificato come un evento registrato in circostanze anomale l'incendio che due notti fa ha distrutto un suv Range Rover Sport parcheggiato all'inizio di via Verdi, nel centro di Latina. Non sono state trovate tracce dell'innescono e non ci sono testimoni in grado di riferire le fasi iniziali del rogo, ma gli specialisti dell'antincendio e gli investigatori della Polizia partono da un presupposto: non può essersi trattato di un guasto, ma di un incendio provocato intenzionalmente. Attorno a questo presupposto sono state avviate le indagini utili a contestualizzare i fatti.

Lo stato dei luoghi è abbastanza chiaro: le fiamme si sono sviluppate dalla parte posteriore destra e sono avanzate, divorando l'abitacolo, mentre intervenivano i Vigili del fuoco. Insomma, una circostanza che lascia pensare all'utilizzo di un innesco in assenza di circuiti elettrici attivi in quella parte della carrozzeria, rispetto all'avantreno, specie in considerazione dell'orario in cui il fuoco si è propagato, le prime luci dell'alba, rispetto al momento in cui la vettura era stata parcheggiata, la sera prima. Oltretutto il mezzo è alimentato a gasolio, quindi non facilmente infiammabile come la benzina, sebbene il carburante contenuto nel serbatoio abbia poi alimentato il rogo, aggravando i danni.
Alla luce del quadro prospettato dai Vigili del fuoco, gli investigatori della Questura si sono messi subito al lavoro, prima di tutto alla ricerca di telecamere che possano avere ripreso l'autore dell'incendio, con non poche difficoltà vista la presenza di nebbia quella mattina, ma soprattutto inquadrare il movente dietro quello che ha tutta l'aria di essere un avvertimento, o peggio uno sgarro.

Il proprietario del suv è un imprenditore di 38 anni, con interessi nel settore del commercio e della ristorazione, che gli investigatori hanno ascoltato per valutare eventuali sospetti, ma a quanto pare l'uomo non aveva avuto problemi, tantomeno segnali che potessero metterlo in guardia. In ogni caso le indagini si stanno muovendo attorno agli interessi della vittima, come nella sfera privata della sua vita, per capire che possa avercela con lui fino al punto di compiere un gesto tanto eclatante, tra l'altro attirando l'attenzione degli investigatori.