L'assenza del guard rail lungo via torre del padiglione ha contribuito al decesso della venticinquenne Pamela Cavallin che nel maggio del 2007 finì fuori strada e morì nel canale.

La dichiarazione di inammissibilità del ricorso dell'ex dirigente del settore manutenzione strade del Comune di Aprilia da parte della Corte di Cassazione chiude sul piano penale una vicenda che sconvolse la comunità apriliana.

L'ex dirigente peraltro già condannato per il decesso di un ragazzino avvenuto due anni prima A causa di una buca non coperta, aveva presentato ricorso in cassazione contro la conferma della sua condanna a otto mesi in appello.