La Asl di Latina ha annullato il Concorso pubblico per i 70 posti di assistente amministrativo, finito al centro di una indagine della Guardia di Finanza per presunti favoritismi nei confronti di amici e parenti di dipendenti della medesima azienda sanitaria. Il concorso è stato annullato con la delibera 491 firmata oggi dal direttore generale Silvia Cavalli. 

La decisione del manager Asl prende le mosse dalle inchieste aperte dalla Guardia di Finanza e anche dalle critiche avanzate da più parti al concorso pubblico in questione, non da ultimo i numerosi articoli di giornale che sono stati scritti sulla vicenda, elencando nomi e cognomi di persone vicine alla politica locale e ai dipendenti della Asl di Latina medesima.