Prima viene tamponato, poi aggredito da un uomo che con il sinistro non c'entrava nulla. Un banale tamponamento tra tre auto sulla via Nettunense finisce con due persone al pronto soccorso per botte.

Un giovanissimo apriliano che era rimasto coinvolto in un incidente ha accostato la vettura nei pressi dell'entrata di un'azienda. Stava attendendo il verbale delle agenti della Polizia locale quando è giunto il titolare della ditta che, probabilmente, non riusciva ad entrare nel cancello a causa dello sportello dell'auto aperto. È sceso e ha intimato in tono brusco al ragazzo di chiudere "quel c..o di sportello".

Il ragazzo non è corso a chiuderlo e questo ha fatto infuriare l'uomo che gli ha rifilato due ceffoni, il primo andato a vuoto. A quel punto il ragazzo si è difeso e a sua volta ha colpito l'uomo. La zuffa è durata pochi istanti, tutto sotto agli occhi delle agenti che hanno dovuto verbalizzare l'aggressione ai danni del giovane che oltre ai danni alla vettura ha pure preso due colpi.