Dal Comune è arrivato un nuovo stop per il pub Cheers2 di piazza del Quadrato, perché l'edificio di fondazione che ospita l'attività commerciale non è dotato di un adeguato impianto di scarico delle acque reflue nella fognatura. Lo ha stabilito il Servizio Attività Produttive e Incoming al termine dell'istruttoria avviata in seguito alla segnalazione di un residente che lamentava la fuoriuscita di liquami, con tutti i disagi immaginabili, nel cortile condominiale situato tra l'edificio del pub e le abitazioni retrostanti. Nel frattempo la proprietà dell'immobile non ha adeguato l'impianto e il dirigente del Suap ha dichiarato decaduta la Scia concessa per il locale.

Il braccio di ferro tra residenti e titolari dei pub di piazza del Quadrato, una delle zone più gettonate dai giovani, aveva già portato a un primo provvedimento di chiusura due anni fa, quando l'ente municipale aveva contestato la presenza di barriere architettoniche. Mentre la vicenda si trascinava davanti ai giudici del Tribunale amministrativo, il problema era stato aggirato nel giugno di un anno fa con la presentazione di una nuova domanda per l'avvio di un'attività artigianale del settore alimentare con servizio di asporto.
Dopo l'esposto per il malfunzionamento dello scarico del locale, nei mesi scorsi il Suap ha chiesto l'intervento dell'ufficio tecnico comunale per la verifica dei presupposti di legge. Accertamenti che hanno confermato il malfunzionamento dell'impianto: il pub è collegato con una vasca di accumulo che poi scarica nella fognatura, ma l'intasamento della condotta provoca fuoriuscite dei liquami.