Nelle province di Latina e Frosinone, i militari del NAS hanno effettuato complessivamente 23 ispezioni, rilevando a carico di 18 strutture ricettive per anziani le sottoelencate irregolarità

In una struttura, il titolare ha omesso di redigere ed applicare il documento di valutazione dei rischi relativo alla sicurezza su luoghi di lavoro anche in riferimento allo specifico rischio biologico del covid 19;

In 16 strutture, i titolari/rappresentati legali hanno impiegato a vario titolo, per l'assistenza agli anziani, personale non sottoposto alla vaccinazione contro il covid-19 nonché hanno mantenuto in esercizio strutture assistenziali in carenze di requisiti organizzativi e professionali (impiego di personale privo della qualifica o.s.s., ospitato personale in soprannumero , mancata redazione e/o possesso di piani di assistenza individuali, turni di servizio, carta dei servizi, progetto globale)

In una struttura il titolare ha omesso di applicare le previste procedure di autocontrollo secondo i principi haccp e mantenuto in esercizio la struttura in carenza dei requisiti organizzativi. Sono ontestate violazioni amministrative per un importo di circa euro 2.000;