Sono giorni di lavoro senza sosta questi per i carabinieri del Comando di cisterna e del Reparto territoriale di Aprilia. Si sta cercando di dare un volto all'uomo che ha sparato in via degli Abeti ferendo il 45enne alla gamba. Tra i pochi elementi che emergono nell'inquietante episodio verificatosi mercoledì sera nel quartiere di Franceschetti, è che sarebbero stati utilizzati dei particolari proiettili ad espansione. Un tipo di munizione che si espande all'interno del corpo del bersaglio, aumentando così la gravità delle ferite.

Le indagini condotte dai carabinieri diretti dal colonnello Riccardo Barbera, non sembrano beneficiare nemmeno di altre testimonianze dirette utili. Ci sarebbe poi - la circostanza però non trova al momento una conferma dagli ambienti dell'Arma - almeno un soggetto che gli investigatori vorrebbero ascoltare, che risulterebbe irreperibile proprio da mercoledì scorso. Certo è che il silenzio che sembra essere calato sull'agguato e sulla gambizzazione, di per sé, è già un elemento di interesse per le indagini.