I due dipendenti della Asl di Latina indagati per i concorsi truccati sono stati sospesi dal servizio. Due determine a firma del direttore della Uoc personale Giovanni Bernardi certificano la scelta dell'azienda in seguito alle indagini che hanno coinvolto Claudio Rainone e Mario Graziano Esposito.

La Asl ha dunque applicato quanto previsto dal contratto nazionale in situazioni di questo tipo. I due dipendenti risultano infatti indagati e nell'atto viene citata appunto l'inchiesta della Procura di Latina sui Concorsi.

I due dipendenti avranno uno stipendio decurtato del 50%. Nei prossimi giorni potrebbero arrivare ulteriori provvedimenti da parte dell'azienda sanitaria relativamente agli altri dipendenti assunti col concorso incriminato.