E' stato rinviato a giudizio per maltrattamenti in famiglia nei confronti dei genitori, del fratello e della sorella. E' quello che ha deciso ieri il giudice del Tribunale Giuseppe Cario, nei confronti di S.N., queste le sue iniziali, residente a Latina Scalo, accusato di aver maltrattato il padre, la madre e la sorella. L'uomo era stato arrestato nell'aprile del 2019 con l'accusa di aver maltrattato i familiari per ricevere delle somme di denaro. Il via con la prima udienza per il 28 febbraio del 2022.
Erano stati i carabinieri ad arrestare il giovane dopo che la madre aveva presentato una drammatica denuncia dove raccontava l'incubo che stavano vivendo in famiglia. Ieri nel corso dell'udienza preliminare, la pubblica accusa ha chiesto il rinvio a giudizio mentre la difesa il non luogo a procedere, i familiari si sono costituiti parte civile. In un caso l'uomo era stato sorpreso all'esterno della sua abitazione con un coltello a serramanico e doveva rispondere anche di detenzione illegale di arma. L'uomo che a casa aveva spesso degli sbalzi di umore, era diventato sempre più violento, danneggiando alcuni mobili di casa. Nei confronti dei genitori le minacce erano diventate pesanti fino a quando in famiglia non avevano deciso di chiedere l'esercizio dell'azione penale.