Aveva abbandonato 18 pneumatici usati presso i cassonetti in Via San Tommaso d'Aquino ma è stato individuato e sanzionato dalla Polizia Locale.

Un uomo di un comune limitrofo è giunto a Cisterna, in orario notturno, per disfarsi di 18 pneumatici per autocarro.

La zona scelta per l'abbandono era stata bonificata, da pochi giorni, dai calcinacci che erano stati accumulati e pertanto monitorata, come altre zone, dalla Polizia Locale.

Oltre alla sanzione di 600 euro, l'uomo ha immediatamente adempito all'obbligo di rimozione di tutti i penumatici che aveva abbandonato nella notte. Ora dovrà provvedere a conferirli ad un gestore autorizzato dimostrando alla Polizia Locale, attraverso la documentazione, il corretto smaltimento.

In considerazione inoltre del coprifuoco, l'uomo è stato sanzionato per aver violato l'obbligo di permanenza in casa imposto dalla normativa anti COVID, avendo lasciato il proprio domicilio per raggiungere Cisterna alle 2 di notte, quindi addirittura fuori i propri confini comunali.

Un episodio analogo è avvenuto in Via Dante Monda nel Quartiere San Valentino dove un cittadino di un altro comune limitrofo, sempre di notte, ha abbandonato due materassi.

La pronta segnalazione di alcuni cittadini ha permesso alla Polizia locale di individuare il responsabile dell'abbandono e di sanzionarlo.

Il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti è costantemente monitorato costituendo, oltre al danno ambientale in senso stretto, anche l'aumento dei costi derivanti dallo smaltimento che i proprietari del rifiuto dovrebbero fare a proprie spese.

L'impegno della Polizia locale sul controllo in materia di ambiente è costante. In alcuni casi è determinante l'apporto delle segnalazioni dei cittadini che danno lo spunto alle successive attività di verifica.