Non si era rassegnato alla fine della loro relazione, ma l'ostinazione aveva lasciato ben presto il posto alla violenza, sfogata sull'ormai ex compagna che aveva deciso di porre la parola fine alla loro convivenza. L'ultimo episodio di maltrattamenti consumato tra le mura domestiche, quello più grave, è costato il ricovero in pronto soccorso per la vittima, ma ha pure fatto scattare una serie di accertamenti che hanno messo i Carabinieri sulle tracce di un uomo violento di Latina Scalo. Per lui, 34 anni, è scattata la denuncia a piede libero, ma questo vuol dire che è finito sotto la lente d'ingrandimento della Procura: se dovesse continuare con la violenza, sia fisica che psicologica, il suo caso sarebbe subito riesaminato per l'applicazione di misure volte a tutelare in maniera incisiva la vittima, una donna di 36 anni.
La denuncia è arriva al culmine di una prima delicata opera di monitoraggio della vicenda da parte dei Carabinieri del Comando stazione di Latina Scalo, intervenuti per gli accertamenti del caso dopo l'aggressione subita dalla vittima. Era chiaro che si trattava di una violenza domestica, ma i militari del luogotenente Isidoro Zimbardi hanno svolto tutti gli approfondimenti necessari per inquadrare il fenomeno nel contesto in cui è maturato.