Una buona notizia e una cattiva. Quella buona arriva dal bollettino quotidiano divulgato dalla Asl, la cattiva invece giunge direttamente dal Lazzaro Spallanzani. L'azienda sanitaria locale ha comunicato che su 175 tamponi molecolari processati tra sabato e domenica, nessuno è risultato positivo. Tradotto in soldoni, nelle ultime 24 ore si sono registrati zero casi nella nostra provincia; si tratta di un risultato importante annunciato proprio nel giorno che ha visto cadere l'obbligo di indossare la mascherine all'aperto. Va detto, comunque, che nonostante l'abolizione della disposizione, in molti ancora non hanno tolto la mascherina. Neanche nelle piazze, nei parchi, dove in tanti ancora passeggiano col dispositivo per proteggere le vie respiratorie rigorosamente incollato al naso. «Io ho fatto una sola dose di vaccino, finché non avrò completato il ciclo non la tolgo», ci ha raccontato un 50enne del capoluogo. «Perché non è più obbligatorio metterla all'aperto? - è stata invece la risposta di un anziano che abbiamo incontrato lungo corso della Repubblica - Veramente no? Non fa nulla, io la tengo lo stesso». Insomma la prudenza resta nonostante il contagio ormai sia in forte calo da giorni (un calo culminato ieri con zero casi, dato registrato già anche il 14 giugno). Anche perché, adesso, il pericolo è rappresentato dalle varianti.

E proprio sul tema varianti arriva la notizia cattiva. Il Seresmi dello Spallanzani ha comunicato i risultati del sequenziamento effettuato su alcuni tamponi sospetti inviati nei giorni scorsi all'istituto nazionale per le malattie infettive, dalla Asl: oltre alla variante inglese (e non indiana) è stata riscontrata anche la mutazione brasiliana del virus (variante Gamma) su due molecolari che appartengono e persone residenti a Cisterna (è in isolamento domiciliare senza particolari sintomi) e Norma (è ricoverata al Santa Maria Goretti).
A livello regionale, ieri su quasi 5mila tamponi (-187) e quasi 4mila antigenici per un totale di quasi 9mila test, nel Lazio si sono registrati 52 nuovi casi positivi (-41) e 5 decessi (+4) mentre i ricoverati sono 190 (-19). I guariti sono 192, le terapie intensive 55.