E' stato condannato a dodici anni di reclusione Giovanni Cambria, 60 anni,  accusato del tentato omicidio di via del Saraceno avvenuto nel giugno del 2019 all'indirizzo dell'auto condotta dall'ex della compagna.. Dopo la richiesta di 15 anni di reclusione formulata dal pubblico ministero Andrea D'Angeli, nel corso della precedente udienza, oggi in aula hanno parlato gli avvocati Laura Bove e Fabrizio Tomei che assistono l'imputato e hanno chiesto l'assoluzione, partendo  dal mancato ritrovamento dell'arma utilizzata per aprire il fuoco  e hanno chiesto per il proprio assistito l'assoluzione dai fatti contestati
Alla fine dopo la camera di consiglio, il collegio penale del Tribunale presieduto dal giudice Gian Luca Soana ha condannato Cambria a 12 anni di reclusione. Una volta che si conosceranno le motivazioni della sentenza tra novanta giorni,  la difesa ha annunciato il ricorso in Corte d'Appello.