Riesce a introdursi all'interno dell'appartamento dove vivono la ex compagna e la figlia minore, minacciando di dar fuoco alla donna con la quale fino a pochi mesi prima aveva intrattenuto una relazione. Una situazione di per sé terribile, ma per rendere ancora più concrete quelle minacce l'uomo, senza farsi scrupolo della presenza in casa della minore, aveva portato con sé una tanica di benzina e un grosso coltello da cucina, al fine dichiarato di rivolgerli contro la ex, forse non avendo accettato la fine della relazione. Non è chiaro se la sua intenzione fosse quella di spaventare la ex convivente o peggio, se davvero sarebbe stato capace di rivolgerle contro quelle armi per farle del male. Per fortuna la 45enne ha avuto la prontezza di darsi alla fuga e chiedere aiuto. Il terribile episodio si è consumato ieri mattina presso i palazzoni della 167, cuore del quartiere Toscani. Un uomo di 50 anni, armato con un grosso coltello da cucina e munito di una tanica contenente liquido infiammabile, in mattinata si è presentato presso la casa dove vivono la ex convivente e la figlia minore. Probabilmente è riuscito ad introdursi all'interno dell'appartamento tramite una finestra lasciata aperta e portando con sé quegli oggetti, chiaro segno di quali fossero le sue intenzioni, si è parato davanti alla donna sua coetanea, minacciandola di farle del male. Pur terrorizzate e atterrite dalla presenza del 50enne in casa loro e soprattutto dalle chiare minacce di morte lasciate trasparire dagli oggetti che aveva portato con lui, la donna e la ragazza hanno avuto la prontezza di spirito di riuscire a fuggire via e una volta in strada hanno subito chiesto aiuto ai passanti e ai residenti delle abitazioni circostanti.