Condanna a quattro anni e quattro mesi per il rapper Ziano imputato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e che era stato arrestato cinque mesi fa dalla polizia. La sentenza emessa nei giorni scorsi dal giudice per l'udienza preliminare Giuseppe Molfese, è stata impugnata dai legali dell'imputato gli avvocati Laura Bove e Fabrizio Tomei che hanno presentato ricorso in Corte d'Appello, avverso il pronunciamento del giudice. Il magistrato ha accolto la richiesta formulata dal pubblico ministero Simona Gentile nel corso della sua requisitoria. Samir Ben Salah, 35 anni, aveva deciso di essere giudicato con il rito abbreviato, un giudizio previsto dal codice che prevede la riduzione di un terzo della pena.

Lo scorso giugno il rapper italo- tunisino aveva lasciato gli arresti domiciliari a seguito della riserva sciolta dal gup dopo il parere della Procura che aveva accolto la richiesta dei difensori. L'operazione che aveva portato all'arresto del 35enne era stata condotta dagli agenti della polizia e gli investigatori - coordinati dal Questore Michele Maria Spina - avevano sequestrato nel corso dell'attività 130 grammi di cocaina e poi anche 30 grammi di hascisc oltre a 2900 euro che secondo l'accusa era probabile provento di spaccio. Ad insospettire gli agenti era stato il continuo via vai di clienti e i detetctive erano intervenuti fermando l'uomo. Erano stati i cani antidroga a fiutare la sostanza stupefacente e durante la perquisizione gli agenti avevano anche trovato un bilancino. Dopo che il Riesame aveva confermato le accuse, era stata la Procura ad esercitare l'azione penale e a chiedere il giudizio immediato. La difesa aveva scelto lo sconto della riduzione di un terzo della pena, alla luce degli elementi che erano stati raccolti in fase di indagini preliminari e dopo che il giudice si è pronunciato e ha emesso la sentenza, le difese hanno impugnato la condanna. La data dell'udienza per il ricorso ancora non è stata fissata. L'operazione della Squadra Mobile era scattata lo scorso febbraio.