Otto ore di sciopero, venerdì 6 agosto, alla Corden Pharma di Sermoneta per protestare contro i licenziamenti. E' quanto annunciano i sindacati Cgil, Cisl e Uil in una nota. 

Come tutti ben sapete, lo scorso 29 luglio è stata avviata la procedura di licenziamento collettivo per ben 82 dipendenti sugli attuali 392, ed il giorno 05 agosto alle ore 14.30 si terra il primo incontro tra le Parti. In questi giorni abbiamo avuto modo di leggere approfonditamente la procedura e quello che ne deriva è il concreto timore che la Proprietà non abbia alcun interesse a rilanciare l'attività produttiva ma stia solo inseguendo l'equilibrio finanziario a discapito dei Lavoratori. Troppe variabili e troppi cambiamenti repentini ci hanno infatti costretto fino ad ora a fare i conti con una continua rincorsa alle informazioni per arrivare ad una corretta definizione del piano di rilancio del sito, che ad oggi appare ancora un miraggio, ma ci
preoccupa maggiormente la conferma del disimpegno del Socio di riferimento la ICI Italia Holding.

Come Organizzazioni Sindacali esprimiamo il nostro più completo disappunto sia nel merito della decisione presa che nei razionali utilizzati e riteniamo che la situazione attuale sia esclusivamente il risultato di una pessima condotta aziendale. Pertanto, unitamente alla RSU siamo a proclamare l'immediato stato d'agitazione ed 8 ore di sciopero con assemblea davanti l'ingresso dello stabilimento dalle ore 9.30 per il giorno venerdì 06 agosto 2021.

Contestualmente invitiamo a ad unirsi alla nostra lotta a salvaguardia dei Lavoratori e del Territorio le Istituzioni, i Sindaci, nonché i politici e Parlamentari del Territorio, partecipando all'assemblea pubblica".