Un 30enne di Caserta è stato ammonito per violenza domestica. Il provvedimento di urgenza, è scattato nei giorni scorsi ad opera del Questore di Latina Michele Spina.
Il fatto, come raccontato in sede di interrogatorio dalla vittima alla Polizia e segnalato dai vicini, è accaduto nelle prime ore del 15 agosto a Gaeta.
All'alba di Ferragosto, gli agenti del vice questore Roberto Graziosi, del Commissariato Distaccato di Polizia di Stato di Gaeta, sono intervenuti a seguito della segnalazione di una lite avvenuta in strada.
Visto l'orario, le urla dei due ragazzi sono infatti giunte distintamente alle orecchie di chi, non potendone più di sentire la discussione che si prolungava oltre l'orario consentito, ha deciso di segnalare il fatto e far intervenire la Polizia di Stato, raccontando delle violenze verbali e non solo.

Dopo l'intervento degli agenti infatti, la coppia in questione, due fidanzati di 30 anni entrambi residenti a Caserta, sono stati ascoltati separatamente dagli inquirenti che hanno cercato di ricostruire l'accaduto. Si è così potuto appurare che i due 30enni avevano litigato per futili motivi e che l'uomo aveva poi schiaffeggiato la donna al culmine dell'alterco.
In lacrime infatti, la giovane ha poi raccontato ai poliziotti di essere spesso vittima di atteggiamenti prevaricatori e violenti da parte dell'uomo, ma di non averlo mai denunciato, né di essere intenzionata a farlo per l'episodio attuale.
Dopo aver ascoltato le parole della 30enne, sono partite le indagini a carico del fidanzato, nel corso del quale gli uomini del commissariato di Gaeta, hanno potuto appurare episodi simili nel passato del giovane. Gli ulteriori accertamenti fatti dal commissariato di Polizia infatti, hanno riportato come quello dello schiaffo dato alla giovane, non fosse un caso isolato.