La scorsa notte, a Sonnino, i carabinieri della locale Stazione, insieme alla Sio dell'8° Reggimento Lazio, nell'ambito di servizi coordinati per il controllo del territorio, traevano in arresto un 23 enne nigeriano.

L'uomo, in stato di alterazione psico-fisica, dovuta all'assunzione di alcolici, ha aggredito, prima la compagna convivente, una connazionale 24 enne, procurandole lesioni giudicate guaribili in 7 giorni e successivamente due operatrici assistenziali della cooperativa "Arteinsieme",  accorse in aiuto che rapinate di un cellulare e delle chiavi della loro autovettura.

All'arrivo dei carabinieri, l'uomo ha opposto resistenza. Per lui sono scattate le manette.