Fiamme gialle al Comune per incontrare il segretario comunale Raffaele Allocca. Un incontro, si presume con lo scopo a chiedere spiegazioni sulla situazione del cimitero. E' arrivata immediata la risposta da parte delle forze dell'ordine dopo la diffusione della notizia sui lavori all'interno del cimitero e, la modalità con cui si stanno svolgendo.

Nell'articolo corredato di foto che il nostro quotidiano ha pubblicato in esclusiva domenica mattina, è stata raccontata una situazione che ha stimolato l'intervento della Guardia di Finanza. Nei giorni scorsi i ponzesi andando al cimitero di Ponza per rendere omaggio ai propri defunti, per caso ha curiosato dietro un pannello un poco sospetto: bare accatastate e buste nere della spazzatura, piene del contenuto delle bare con i resti dei defunti. In alcune addirittura sono stati trovati dei capelli, oltre agli abiti e e le scarpe dei morti. Non pare, almeno in un primo accertamento, che sui sacchi vi siano state messe delle targhette atte a risalire all'identificazione della salma.

Ieri mattina presto, oltre ad una squadra di terra, un elicottero della Guardia di Finanza ha sorvolato in lungo e in largo tutta la zona dell'area cimiteriale, presumibilmente per acquisire immagini fotografiche aeree che restituiranno la situazione di tutta l'area interessata e oggetto di indagine. Una parte infatti è stata sequestrata. Il segretario comunale, in qualità di responsabile del procedimento, ha fornito risposte e documenti agli inquirenti. «Il Segretario Comunale - si legge nella nota diffusa dal Comune ieri pomeriggio -, che questa mattina ha incontrato la Guardia di Finanza in qualità di Responsabile della Polizia Mortuaria e Responsabile Unico del Procedimento, ha fornito una relazione dettagliata in riferimento alla procedura eseguita consegnando alle forze dell'ordine copia degli atti». Ed ancora si precisa che «tutte le salme traslate sono racchiuse in idonee casse di zinco nel massimo decoro e rispetto dei defunti».

Ieri inoltre, si sono registrati altri momenti sgradevoli e che saranno di ulteriore approfondimento da parte degli inquirenti: alcuni ponzesi sono andati al cimitero per rendere omaggio ad un congiunto deceduto, ed hanno trovato la tomba vuota. In un primo potrebbe non avere nulla di strano ciò dato che 38 tombe sono state traslate per permettere l'esecuzione dei lavori di consolidamento della falesia sottostante al cimitero. L'anomalia invece è che la tomba in questione non pare figure nell'elenco di quelle da traslare. Ma forse il numero è aumentato e sarà fatta un'integrazione.