Momenti di paura, di apprensione quelli vissuti lo scorso 30 ottobre sul terreno di gioco dello stadio Antonio Riciniello di Gaeta nel corso di una gara valevole per il Campionato Juniores Regionali, tra la squadra del Gaeta e quella del Podgora. Un incontro come tanti a livello giovanile che si disputano nei fine settimana. Un match che si avviava ormai al termine sul risultato di parità ma ecco che proprio in pieno recupero accade un episodio che sconvolge quanti sono in campo e in panchina, gli addetti ai lavori ed anche chi sta seguendo la gara dagli spalti. Dopo un contrasto di gioco fortuito tra un giocatore della squadra di casa e il portiere ospite quest'ultimo cade sul prato perdendo conoscenza e in preda a un malore. Un evento questo come altri che non di rado accadono purtroppo sui campi di calcio e per cui è fondamentale intervenire subito e con competenza, evitando così conseguenze drammatiche. E così ecco che a salvare la vita a quel povero ragazzo è intervenuto il direttore di gara. Roberto Di Nucci, arbitro formiano, militare dell' Aeronautica non ci ha pensato due volte e con prontezza, determinazione si è adoperato a favore del calciatore. Un' azione esemplare ed anche efficace, eseguita nella giusta maniera e con l' ausilio dei massaggiatori delle due società. Di Nucci, applicando le conoscenze personali delle manovre di primo soccorso è riuscito a stabilizzare le funzioni vitali dell'atleta, per poi collocare lo stesso in posizione di sicurezza, fino all'arrivo dei mezzi di soccorso. Un intervento sicuramente determinante per le sorti di quel ragazzo colpito da malore e che ha fatto tirare un sospiro di sollievo ai presenti. All' arbitro Di Nucci per tale gesto sono pervenuti i ringraziamenti ufficiali del Presidente del Podgora Calcio, il dottor Giuseppe Mancini che ha così voluto esprimere la propria gratitudine e quella del suo sodalizio. Con una nota indirizzata alla sezione arbitri di Formia e, al Generale Sandro Sansai, Comandante della 4^ Brigata Telecomunicazioni e Sistemi per la Difesa Aerea e l'Assistenza al Volo lo stesso dirigente ha chiesto che possa essere valutata la possibilità di attribuire gli opportuni riconoscimenti all'arbitro nonché Sorgente Maggiore dell'Aeronautica Militare Roberto Di Nucci. «Siamo dinanzi a un chiarissimo esempio di straordinario senso del dovere e di altruismo, che ha contribuito in misura significativa ad accrescere ulteriormente il lustro e la credibilità, non soltanto della classe arbitrale, ma anche e soprattutto della Forza Armata di appartenenza». Una bella pagina non solo per lo sport, per la sezione arbitri di Formia, orgogliosa di questo giovane, ma per l' intera comunità locale.