Nel pomeriggio di ieri ha colpito di nuovo uno dei senzatetto stranieri che popolano il centro e si distinguono per atteggiamenti molesti ingiustificati. È successo nella zona tra via Emanuele Filiberto e via Cesare Battisti, dove il giovane immigrato, non nuovo a questi episodi, ha prima aggredito una ragazza senza alcun motivo, poi si è scagliato con calci e pugni contro gli agenti intervenuti per calmarlo. Bloccato con non poche difficoltà, A.K. di 22 anni di nazionalità ganese è stato arrestato e ed è finito dietro le sbarre delle camere di sicurezza della Questura in attesa del processo che lunedì sarà celebrato con rito direttissimo. Davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina, dovrà rispondere dei reati di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. L'episodio si è registrato nel pomeriggio di ieri in pieno centro, oltretutto nei pressi della Questura, dove il ganese ha fermato un'automobile in transito e ha discusso con l'automobilista, una donna, per futili motivi. Ha finito poi per aggredirla, in maniera del tutto ingiustificata. Fatto sta che la vittima si era affrettata a dare l'allarme contattando il numero unico di emergenza 112 consentendo alle pattuglie della Squadra Volante di intervenire prontamente, prima che il ragazzo riuscisse ad allontanarsi. Fatto sta che ha aggredito anche gli uomini in divisa.