Sempre alla ricerca di bersagli facili, i ladri non disdegnano chiese e strutture parrocchiali. Ne è la prova la doppia incursione registrata nelle scorse settimane nei locali della parrocchia di Santa Rita a Latina, dove gli specialisti dei furti sono arrivati al punto di intrufolarsi per ben due volte alla ricerca di denaro: non solo il loro piano ha fruttato un bottino misero, ma gli elementi raccolti dalla Polizia hanno consentito già di identificare uno degli scassinatori, arrivando a una svolta nelle indagini.
L'azione seriale dei banditi risale a un paio di settimane fa, quando si sono registrate le due incursioni, a distanza di pochi giorni l'una dall'altra, nella struttura alle spalle della chiesa di via Guido Rossa che ospita la canonica e gli uffici parrocchiali. I raid erano stati consumati in circostanze molto simili e tutto lascia credere che siano l'uno la conseguenza dell'altro. La prima volta i soliti ignoti si erano introdotti nei locali forzando una finestra, ma rovistando tra le stanze riuscirono a prendere poche cose di modesto valore, compreso un tablet. Mentre un paio di giorni dopo, passando attraverso un altro infisso, i banditi arrivarono direttamente alla cassaforte negli uffici parrocchiali e cercarono di aprirla, senza però riuscire nell'impresa.