Momenti di tensione ieri mattina fuori all'ufficio postale di Cisterna in via Porta Agrippina. La lunga attesa all'esterno ha finito per creare un malcontento generale tra i presenti, con due utenti che sono finiti alla mani per futili motivi. C'è voluto l'intervento dei carabinieri per riportare la calma.
Fortunatamente non ci sono stati feriti, ma quest'ultimo episodio riporta alla luce una problematica peggiorata con l'avvento del Covid-19. Non è la prima volte infatti che il clima all'esterno delle poste si infiamma a causa delle lunghe attese e non è la prima volta che le forze dell'ordine devono intervenire per riportare la calma. Le foto sono state scattate ieri mattina dal signor Carlo, del comitato Per Cisterna e Basta. Laconico il suo commento: «E' vietato fare assembramenti, poi però gli assembramenti vengono creati da chi invece dovrebbe evitarli. Non è più possibile assistere ogni volta a lamentele per questi problemi, addirittura litigi per chi passa prima perché ha la prenotazione con l'applicazione. Persone anziane costrette a fare ore di fila sotto alla pioggia e al freddo».