La Polizia ha adottato il provvedimento di divieto di accesso agli esercizi pubblici ed ai locali di pubblico trattenimento nei confronti di sei cittadini stranieri. Gli stessi, nel mese di ottobre e in preda ai fumi dell'alcol, si erano fronteggiati nel centro cittadino di Cisterna di Latina, armati di bottiglie e bastoni.

 

Nella circostanza i poliziotti del Commissariato di Cisterna, tempestivamente intervenuti, hanno faticato non poco a sedare la rissa, impedendo conseguenze peggiori.  La successiva attività istruttoria ha consentito di ricostruire con esattezza l'accaduto e attribuire specifiche responsabilità ad ognuno.

 

Considerata la gravità delle condotte poste in essere e che hanno arrecato un grave pregiudizio all'ordine e alla sicurezza pubblica, il Questore di Latina  ha applicato la normativa del Daspo Willy, emettendo nei loro confronti un provvedimento di divieto di accesso e di stazionamento nei pressi dei locali pubblici o aperti al pubblico destinati alla somministrazione di alimenti e/o bevande quali pub, taverne, bar e ristoranti nonché locali di pubblico intrattenimento quali discoteche, locali notturni, locali da ballo, ed affini ubicati nel centro cittadino di Cisterna di Latina.

 

Qualora dovessero violare il provvedimento adottato nei loro confronti, i sei rischierebbero da 6 mesi a 2 anni di carcere ed una multa che va da 8.000 a 20.000 euro.