Nel corso della settimana appena conclusasi, caratterizzata dall'entrata in vigore delle ulteriori misure di prevenzione e contenimento del Covid-19 previste nel DL 229/2021 che hanno esteso l'obbligo del Green Pass rafforzato e, conseguentemente, un maggiore impegno  per l'effettuazione di specifici servizi straordinari di controllo, la Questura di Latina ha impiegato circa  200 Volanti e  4 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio – in aggiunta a specifici dispositivi dedicati di controllo in collaborazione con la Polizia Stradale e la Polizia Ferroviaria – allo scopo di potenziare le attività di contrasto ai reati di tipo predatorio e in materia di stupefacenti.

 

Tale impegno ha permesso di identificare oltre 1500 persone, controllare 514 veicoli, di cui uno risultato provento di furto ed elevare 149 contravvenzioni per violazioni al codice della strada con 2 patenti e 2 carte di circolazione ritirate. A Latina e provincia sono stati inoltre effettuati 96 posti di controllo; 20 gli extracomunitari controllati per la verifica dei titoli di soggiorno e la regolare presenza sul territorio. I controlli hanno inoltre riguardato 95 esercizi commerciali.

 

Nel periodo in esame sono state cinque le persone tratte in arresto: una responsabile di omicidio, minacce e resistenza a P.U., una in esecuzione di custodia cautelare in carcere per violenza sessuale ai danni della figlia minorenne, due in esecuzione di provvedimenti di carcerazione – una per ripetute violazioni degli obblighi di assistenza familiare e l'altra per sfruttamento della prostituzione – e l'ultima per aver violato, più volte, gli arresti domiciliari.

 

Sono state in totale 17 le persone denunciate in stato di libertà per vari reati, tra i quali figurano quelli di furto, falso ideologico, ricettazione, interferenze illecite nella vita privata, resistenza a Pubblico Ufficiale, false generalità, violenza privata, violazione degli obblighi di assistenza familiare, lesioni personali, atti persecutori, sottrazione di cose sottoposte a sequestro e sottrazione di corrispondenza.

 

Nell'ultimo periodo il Questore ha emesso 5 provvedimenti di avviso orale, misura di prevenzione con la quale "avvisa il destinatario dell'esistenza di indizi precisi sulla sua condotta illecita e lo invita a tenere un comportamento conforme alla legge".

A costoro è stato imposto di non accompagnarsi con altri pregiudicati. In caso di inosservanza alle prescrizioni potranno essere sottoposti alla misura di prevenzione personale più grave della sorveglianza speciale.

Ulteriormente, nei confronti di tre cittadini stranieri autori di furto, è stata anche applicata la misura del divieto di ritorno nel comune di Formia.

I provvedimenti, sono stati applicati dall'Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Polizia Anticrimine di Latina.