Questa volta lo hanno sorpreso con le mani nel sacco, ovvero mentre usciva da un bar ristorante con la refurtiva appena arraffata, oltretutto nello stesso locale che aveva razziato pochi mesi fa e gli era già costato l'arresto, uno dei tanti collezionati negli ultimi tempi. A finire nei guai per l'ennesima volta è Paolo Coppola, latinense di 47 anni, ladro seriale con fortune alterne: arrestato dai poliziotti della Squadra Volante, in flagranza di reato, è finito ai domiciliari in attesa del processo che sarà celebrato oggi con rito direttissimo.
L'operazione lampo è scattata nel cuore della notte di ieri in via Quarto ed è il frutto della capillare attività di controllo del territorio, potenziata dagli agenti del commissario Giovanni Scifoni, su impulso del questore Michele Maria Spina, nell'ambito della pianificazione dei servizi di prevenzione proprio in base all'incidenza dei reati. Dopo tutto il ladro è stato sorpreso in azione mentre una pattuglia della Squadra Volante attraversava la zona di via Quarto: i poliziotti lo hanno visto mentre usciva dall'esercizio commerciale con delle buste tra le mani e lo hanno subito riconosciuto.