L'incendio di un furgone, alcune sere fa, nella zona tra via Romagnoli e viale Le Corbusier, di fronte alle autolinee, ha finito per aumentare la situazione di degrado di un punto della città che paga già uno scotto piuttosto alto. Dopo il rogo che ha distrutto il mezzo, infatti, la carcassa è rimasta al suo posto, senza che venisse rimossa. Dopo tutto non si trova lungo una pubblica via e lo smaltimento spetta al proprietario, ma è impensabile visto che veniva utilizzato da senzatetto e va considerato un rifiuto.
«Questa è una situazione di disagio che stiamo vivendo già da qualche giorno - ci spiega proprio un residente - C'è un pullmino che è stato distrutto dalle fiamme diversi giorni fa e che adesso è stato lasciato all'abbandono più totale. Vani sono stati i nostri tentativi di far rimuovere il mezzo interpellando le forze di polizia. Il resto carbonizzato del mezzo rimane abbandonato con il conseguente sversamento di rifiuti pericolosi, pezzi di vetro esplosi e lamiere che si stanno velocemente arrugginendo.