Nella tarda serata di ieri gli agenti della Squadra Volante della Questura e del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, impegnati in un servizio congiunto volto al contrasto dei reati predatori in genere, hanno tratto in arresto un cittadino rumeno di 32 anni.

L'uomo, che indossava un'uniforme completa operativa da carabiniere, attirava l'attenzione degli agenti poiché veniva notato mentre prelevava una bevanda da un distributore automatico cittadino.

Incuriositi dalla presenza di un uomo in divisa ad ora tarda, solo e senza l'autovettura di servizio, gli agenti procedevano a verificare l'eventuale necessità di ausilio da parte di quello che si presupponeva essere un collega dell'Arma, accertando trattarsi in realtà di un soggetto che indossava clandestinamente l'uniforme dei Carabinieri.

Il giovane straniero, infatti, non sapeva fornire alcuna giustificazione plausibile in merito al possesso degli indumenti di servizio, risultati autentici e, pertanto, è stato arrestato mentre la divisa di servizio, completa di berretto in lana col fregio dell'Arma, posta in sequestro.

Come disposto dal PM di turno l'uomo veniva collocato agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa del processo con rito direttissimo da tenersi nella mattinata odierna.