Il sindaco di Sabaudia Giada Gervasi è finita agli arresti domiciliari nell'ambito di una operazione  che coinvolge a vario titolo imprenditori, amministratori e funzionari pubblici per i reati di corruzione, peculato e falso ideologico legata alle concessioni demaniali.  Sono in totale sedici le misure di custodia cautelare eseguite questa mattina. 

E' il bilancio di una operazione condotta dai carabinieri del comando provinciale di Latina. Nel procedimento, che coinvolge anche amministratori, funzionari pubblici e imprenditori si contestano, a vario titolo, i reati di corruzione, peculato e falso ideologico. In base a quanto si apprende le indagini hanno riguardato anche concessioni demaniali rilasciate dal comune di Sabaudia. In corso perquisizioni e sequestri.