Aveva allestito una mini serra artigianale, dove stava coltivando tre piante di marijuana, nascoste e alimentate da impianti di areazione ed elettrico, efficacemente realizzati. Eppure, nonostante il tentativo di occultare le piante, un 20enne di Terracina è stato sorpreso e arrestati dai carabinieri del Norm della locale Compagnia, che hanno rinvenuto anche materiale per il confezionamento dello stupefacente, sottoponendo tutto a sequestro.

Dall'esame successivo effettuato sulle piantine è stato accertato che le stesse avrebbero permesso di ricavare 450 dosi. Il giovane, d'intesa con l'A.G. di Latina è stato condotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari. Nella mattinata odierna è stato giudicato con il rito direttissimo e, dopo la convalida dell'arresto, l'udienza è stata rinviata nella metà del prossimo mese di marzo.