I carabinieri di Napoli hanno rintracciato a arrestato in un casolare isolato nelle campagne di Aprilia (in provincia di Latina) un 25enne di etnia rom che viveva in un campo di Giugliano e da dove era sparito, accusato di tentato omicidio (e porto abusivo di arma) commesso ai danni del suocero. Lo riporta skytg24 che aggiunge:

Dalle indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord ed eseguite dalla Polizia di Stato (Commissariato di Giugliano-Villaricca), il 25enne avrebbe esploso verso il suocero, il 9 luglio del 2020, sei colpi di pistola, ferendo anche una terza persona alle gambe. L'uomo era poi fuggito dandosi alla latitanza, ma è stato rintracciato dai carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Giugliano in Campania.