È scattata all'alba di questa mattina (9 marzo 2022) un'operazione della Polizia Locale di Ardea, su delega della Procura della Repubblica di Velletri, volta allo sgombero di tutti i 108 appartamenti ancora esistenti nelle palazzine E-F-G del complesso immobiliare "Lido delle Salzare".

In collaborazione con altre forze dell'ordine e di polizia messe a disposizione dal Signor Prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, la Polizia Locale - coordinata dal Comandante f.f. Antonello Macchi - sta procedendo all'ingresso negli appartamenti per dare seguito agli ordini impartiti dalla Procura riguardo agli sgomberi, salvaguardando tutte le fragilità esistenti. In altri termini, non si procederà a sgomberare i nuclei familiari dove sono presenti minorenni, anziani, diversamente abili, soggetti con invalidità, etc.

Le palazzine E-F-G e tutti i loro appartamenti, come noto, sono oggetto di annullamento del permesso a costruire rilasciato decine di anni fa e tutto è stato conseguentemente dichiarato abusivo.

L'Amministrazione Comunale ha comunque cercato di "salvare" le tre palazzine acquisendole a patrimonio pubblico e "affidandole" in via temporanea agli occupanti, chiedendo delle indennità di occupazione che, purtroppo, non sono mai state incamerate perché nessuno le ha versate.

«Sono costernato e dispiaciuto per la situazione - commenta il Sindaco di Ardea, Mario Savarese -. Purtroppo, nonostante i nostri sforzi per risolvere diversamente la situazione, non è stato possibile perseguire un risultato diverso».

Le operazioni proseguiranno fino al completamento di quanto delegato dalla Procura della Repubblica di Velletri alla Polizia Locale di Ardea.