Lo scorso 10 aprile gli agenti della Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer, su segnalazione di Protezione Aziendale-RFI, hanno denunciato due cittadini italiani per il reato di furto di cavi di rame presso lo scalo di Campoleone. I due indossando abiti da lavoro si sono introdotti presso l'area della stazione di Campoleone (LT) per caricare a bordo della propria autovettura una bobina di rame che hanno consegnato e venduto in un secondo momento ad un deposito rottami sito nella vicina città di Latina.

L'episodio criminoso è stato ricostruito per intero attraverso l'utilizzo delle immagini del circuito di videosorveglianza della stazione e delle immagini del deposito ferroso, messe a disposizione dei titolari che sono stati deferiti in stato di libertà.