Su proposta formulata dal Procuratore della Repubblica di Roma congiuntamente al Questore della provincia di Latina, il Tribunale di Roma – Sezione Misure di Prevenzione ha disposto l'estensione del sequestro anticipato di beni riguardante assetti societari, beni immobili e mobili registrati per un valore complessivo di 200 mila euro circa, riconducibili all'imprenditore pontino Luciano Iannotta, coinvolto nell'operazione Dirty Glass e nei cui confronti era stato eseguito nello scorso mese di febbraio  il  sequestro  preventivo di un ingente patrimonio, per il quale è stata  ritenuta la pericolosità sociale qualificata e generica e la riconducibilità del patrimonio ad attività illecite.

Nella mattinata odierna la Polizia di Stato di Latina ha eseguito a Sonninoil provvedimento di sequestro finalizzato alla confisca emesso, ai sensi della normativa antimafia, dal Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione di Roma. Il sequestro ha interessato immobili, una società , autovetture e moto.