La salma del carabiniere Vittorio Iacovacci sarà traslata a Sonnino, nella frazione di Capocroce, dove sarà realizzato un monumento funebre, in memoria del militare ucciso il 22 febbraio 2021, in un agguato in Congo, per proteggere l'ambasciatore italiano Luca Attanasio. 

Proprio questa mattina, il Comune di Sonnino ha autorizzato il progetto per realizzare il monumento, dedicato al carabinieri Medaglia d'Oro al valore militare e sempre oggi, i familiari di Iacovacci hanno incontrato il comandante provinciale dell'Arma, il Colonnello Lorenzo D'Aloia e il Prefetto Maurizio Falco, ringraziandoli per aver coordinato l'iter amministrativo che ha visto coinvolti diversi enti locali e soggetti privati.

La sinergia tra Comune e carabinieri ha permesso la celere definizione e realizzazione di un legittimo desiderio dei familiari e dell'Istituzione. In questo modo, la salma del carabiniere, attualmente tumulata nel cimitero di Sonnino, sarà traslato in un terreno di proprietà della famiglia Iacovacci.