È stata uccisa con almeno 15 coltellate Romina De Cesare, la donna di 36anni trovata senza vita in casa a Frosinone, in via del Plebiscito. La 36enne non dava notizie da 24 ore e l'attuale compagno ha dato l'allarme alle forze dell'ordine. Polizia e vigili del fuoco hanno ritrovato il cadavere dopo aver sfondato la porta dell'abitazione. 

Sempre oggi, nel pomeriggio, a Sabaudia, i carabinieri hanno fermato un uomo di 38 anni che vagava nudo per la spiaggia, in evidente stato confusionale. Dopo averlo soccorso i militari hanno ricostruito le sue generalità e lo hanno collegato ai fatti accaduti a Frosinone. Si tratta dell'ex fidanzato della donna uccisa. L'uomo è ora all'ospedale Santa Maria Goretti, piantonato dai carabinieri. Sul caso indaga la Procura di Frosinone. 

Una ragazza è stata ritrovata morta in casa a Frosinone, mentre l'ex fidanzato è stato fermato nel pomeriggio a Sabaudia mentre vagava mezzo nudo per la spiaggia in stato confusionale. La ragazza è stata uccisa con almeno una dozzina di coltellate, al ventre e al torace. 

L'allarme era stato dato nelle scorse ore dall'attuale compagno della ragazza che non aveva notizie di lei da diverse ore. La polizia di Frosinone ha aperto le indagini e oggi ha scoperto il corpo senza vita della giovane nel suo appartamento nel centro storico di Frosinone. A Sabaudia, invece, sono stati i carabinieri a fermare l'ex fidanzato della giovane, a quanto pare casualmente, in quanto vagava in stato confusionale e mezzo nudo per la spiaggia. Poi, la tragica scoperta. 

di: La Redazione