È stato raggiunto dalla Polizia Postale di Latina, un 40enne di Cisterna - E.N. le sue iniziali - che avrebbe scaricato materiale pedopornografico. I fatti, come riportato da La Repubblica, sono avvenuti ieri all'alba, quando gli investigatori coordinati dall'ispettore superiore Guglielmo Ciufo, sono intervenuti a seguito di una segnalazione inviata direttamente da Google al Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedopornografia.

Immediato il sequestro del computer e dell'hard disk dell'indagato, un informatico, raggiunto nella casa in cui vive con i genitori pensionati, che secondo la segnalazione inviata, conterrebbe immagini di minorenni dell'Est Europa.