Sabato mattina la partenza per Parigi, da lunedì prossimo in campo sul "rosso" del Roland Garros. Dopo gli Internazionali Bnl d'Italia, con la sconfitta al primo turno contro il russo Khachanov, che ieri ha rispedito al mittente lo spagnolo Pablo Carreno Busta, alla seconda prova dello Slam, il passo sarà breve ma, speriamo, deciso. Parliamo del nostro Giulio Zeppieri che proprio ieri mattina ha saputo di essere entrato nel tabellone parigino delle "quali" che prenderà il via all'inizio della prossima settimana.
Il tennista di Latina, per la prima volta in carriera, giocherà un torneo dello Slam. Lo aveva già fatto da junior con gli Australian Open e l'Open degli Stati Uniti. Una prima volta da sfruttare al meglio, sulla scia di quanto di buono ha fatto vedere negli ultimi giorni a Roma, dove anche contro Khachanov ha dimostrato grande solidità mentale e tecnica, utile per uscire indenne e vittorioso dalla "bolgia" delle qualificazioni al Roland Garros, dove per un posto nel main draw principale di questa seconda prova dello Slam, giocheranno tutti con il coltello tra i denti.
Sarebbe un sogno, nessuno lo nasconde, riuscire a qualificarsi, ma la lotta sarà durissima sin dal primo match. Zeppieri, però, sta attraversando un buon momento di forma. A Roma non aveva iniziato bene perdendo nelle pre-quali contro Passaro prima e Ferrari dopo. La wild card per le "quali", però, lo ha galvanizzato ed i successi contro Molcan e Cressy sono un qualcosa da portarsi in dote a Parigi.