Un vero e proprio agguato ai danni di un Di Silvio si è consumato nella tarda mattinata in via Grassi, nella zona del quartiere popolare Nicolosi. In circostanze al vaglio dei Carabinieri, Antonio Di Silvio detto Cavallo, 56 anni, attualmente agli arresti domiciliari, è rimasto gravemente ustionato a causa di un incendio innescato da uno sconosciuto all'interno della sua abitazione col chiaro intento di attentare alla sua vita.

Stando a una prima ricostruzione dei fatti, lo sconosciuto si sarebbe fatto aprire la porta di casa della vittima, un appartamento al primo piano, prima di lanciargli contro del liquido infiammabile e innescare l'incendio. Mentre l'attentatore si dava alla fuga, è scattato l'allarme che ha permesso ai soccorritori dei vigili del fuoco e del 118 di intervenire subito per spegnere le fiamme e trasportare d'urgenza l'uomo ustionato in ospedale per le cure del caso. Gli investigatori dei Carabinieri e gli specialisti dell'antincendio dei vigili del fuoco si stanno occupando degli accertamenti del caso mentre è iniziata la caccia all'uomo che ha compiuto il gesto intimidatorio.