Durante la notte pervenivano alla Centrale Operativa segnalazioni di un soggetto che si aggirava con fare sospetto fra le autovetture parcheggiate nella zona centrale di Latina.

Immediatamente i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Latina si portavano sul luogo segnalato e notavano un soggetto rispondente alla descrizione fatta dai segnalanti seduto sul sedile lato guida di un'autovettura regolarmente parcheggiata sulla pubblica via che tentava di avviarla e asportarla.

Dagli accertamenti esperiti sul posto e nell'immediatezza i militari riuscivano a ricostruire l'intera vicenda, ossia, appuravano che, poco prima, il soggetto di origini straniere utilizzando degli arnesi da scasso aveva tentato di aprire, danneggiando le relative portiere due autovetture, ma senza riuscire ad avere accesso al loro abitacolo. Così deciso a portare a termine il suo disegno criminoso prendeva di mira un terzo veicolo e dopo averne divelto il montante superiore della portiera si introduceva al suo interno tentando di avviarla mediante l'utilizzo di un coltello a scatto.

Dopo le formalità di rito, il 23 enne veniva tratto in arresto in flagranza del reato di tentato furto aggravato e gli arnesi utilizzati per commettere i reati sono stati sequestrati.

Della vicenda veniva immediatamente informato il Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Latina, Dott.ssa Martina Taglione che disponeva che l'arrestato venisse trattenuto presso le camere di sicurezza della Caserma, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.