A lanciare l'allarme sono i residenti che hanno inviato diverse segnalazioni anche alle forze dell'ordine e agli organi competenti. Nel quartiere Q4 a Latina, da diversi giorni il Parco intitolato a Susetta Guerrini è diventato terra di conquista per i piromani e l'area verde va a fuoco con una regolarità inquietante. L'oasi verde è un inferno. In un attimo brucia tutto e il fumo si alza. Come sempre arrivano i Vigili del fuoco che circoscrivono le fiamme e poi dopo qualche giorno si ricomincia. Sembra esserci la mano di un gruppo di ragazzi molto giovani dietro agli incendi che divampano nel primo pomeriggio sempre nello stesso punto. Anche ieri le fiamme nel giro di poco tempo sono scoppiate ed è intervenuta la Polizia che ha eseguito un accurato sopralluogo nella zona di via Sgambati.

«Ci sentiamo abbandonati», raccontano i residenti. Il fuoco nel giro di pochi istanti ha minacciato le case e immediatamente è scattato l'allarme anche alla sala operativa dei Vigili del fuoco che sono intervenuti. «Il nostro è il quartiere degli abbandonati», ricordano con una punta di rabbia i residenti della zona tra cui molti professionisti che chiedono interventi mirati agli organi competenti. A quanto pare la firma su questi raid incendiari, sarebbe di una banda che cerca di ingannare la noia appiccando il fuoco alle erbacce. «Dopo che passano questi ragazzini, all'improvviso divampa un incendio», racconta una donna. Anche ieri, dopo l'ultimo episodio, molte persone hanno sottolineato che la situazione è ormai diventata insostenibile.

Nelle scorse settimane sempre chi abita nel quartiere Q4, aveva denunciato lo stato dei marciapiedi a poca distanza dalla chiesa di San Luca e anche un palo della luce spezzato con i cavi a terra e ovvie ripercussioni per persone e animali. Ieri l'ennesimo rogo domato dai Vigili del Fuoco. Non è stato l'unico. Un altro incendio è divampato anche in questo caso alla porte della città nella zona di Borgo Bainsizza. Le fiamme alimentate dal vento si sono sviluppate su più fronti a poca distanza da una scuola e dalla chiesa. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco, i Carabinieri della Forestale e il Gruppo Passo Genovese della Protezione Civile oltre all'Anc di Latina. Il tempestivo dei soccorritori ha evitato il peggio.