Cinque condanne, un patteggiamento e due rinvii a giudizio. Si è concluso in Tribunale a Latina davanti al giudice Mario La Rosa il processo dell'operazione Tempio, relativa ad un traffico di droga nel territorio pontino e che secondo quanto ipotizzato partiva dai Monti Lepini. Nell'ultimo atto ieri in aula le difese hanno cercato di scardinare le accuse e al termine della camera di consiglio, durata oltre tre ore, nel pomeriggio il giudice ha letto la sentenza.

L'indagine condotta dalla Squadra Mobile di Latina aveva portato nel giugno del 2021 all'emissione dei provvedimenti restrittivi nei confronti dei presunti responsabili che a vario titolo devono rispondere di spaccio di droga. Ecco le condanne: sette anni per Stefano Cerilli, residente a Roccagorga, considerato dagli inquirenti il leader e con un ruolo di primo piano.


E poi sei anni e due mesi per Andrea Asam, tre anni e due mesi per Nazir Asam, di Roccagorga, quattro anni e due mesi per Angelo Di Veroli di Sezze e infine sei anni per Ennio Reffe di Ceccano.