Mattinata di interrogatori lunghissimi quella di ieri in Tribunale, dove sono stati sentiti altri quattro indagati nell'inchiesta Free Beach. Il primo ad essere sentito è stato l'imprenditore Ivo Di Sauro, cui, secondo la Procura, a dicembre 2019 furono comunicate le aree di zonizzazione del nuovo piano di utilizzazione degli arenili del litorale di Terracina «per agevolarlo nella presentazione dell'istanza di concessione». Ascoltati a lungo anche il geometra Giuseppe Zappone cui è stato revocato il divieto di dimora, Raffaele Graziani, titolare del White e l'avvocato Giuseppe Mosa. Tutti hanno negato condizionamenti sull'operato dell'amministrazione. Oggi intanto conferenza stampa di Nicola Procaccini.