Una banda di specialisti dei furti è entrata in azione due notti fa, alle porte di Latina, per mettere le mani sugli incassi di un supermercato. Ma l'incursione nel punto vendita Ipermercato la Spesa sulla statale dei Monti Lepini è riuscita solo in parte, perché i ladri sono stati costretti a scappare all'arrivo di guardie giurate Securitas Metronotte e carabinieri della Sezione Radiomobile. Del caso si stanno occupando ora gli investigatori della Compagnia di Latina, sulle tracce di un sodalizio che potrebbe avere già colpito in passato nel capoluogo pontino, particolarmente dedito alle azioni caratterizzate da metodi rudimentali, ma efficaci.


Il piano degli scassinatori è scattato nella notte tra giovedì e venerdì, quando i soliti ignoti si sono presentati alle porte del supermercato con le idee ben chiare sul da farsi. Molto probabilmente hanno utilizzato un'auto ariete, o meglio prima hanno forzato la serratura della saracinesca, per alzarla, poi hanno abbattuto le porte a vetri del negozio, quindi una volta dentro hanno devastato il box informazioni dove si trovava la cassaforte. Ma una volta arrivati al bottino, i ladri sono riusciti a prendere solo una cassetta che custodiva esclusivamente i soldi del fondo cassa, vale a dire i contanti che al momento dell'apertura vengono consegnati alle cassiere per assicurare la liquidità all'arrivo dei primi clienti. Al contrario i banditi non sono riusciti a portare via la cassaforte, che sicuramente rappresentava il loro obiettivo principale.