«Guarda che stavolta non scherzo. Ti faccio una faccia così». E poi ancora. «Ti taglio la gola». Minacce inquietanti quelle rivolte da un artigiano di 43 anni, nato a Roma e residente vicino Latina, all'indirizzo della sua ex compagna con cui la relazione sentimentale era finita. Il reato ipotizzato dalla Procura, dopo la denuncia della donna è quello di maltrattamenti.

Si tratta dell'ennesimo episodio su cui le forze dell'ordine hanno fatto piena luce e che sulla scorta di una querela presentata dalla parte offesa, ha permesso di raccogliere elementi che nei giorni scorsi hanno consentito al giudice per le indagini preliminari Mario La Rosa di emettere un provvedimento restrittivo come il divieto di avvicinamento alla parte offesa. La donna è stata costretta anche a cambiare le proprie abitudini di vita. Ieri mattina l'indagato è comparso davanti al giudice per le indagini preliminari che ha emesso la misura cautelare. Ha scelto la strada del silenzio e si è avvalso della facoltà di non rispondere.